Veggie nasce dall’invenzione di quattro studentesse del corso di laurea magistrale in scienze e tecnologie alimentari dell’ateneo friulano ed è frutto di un anno e mezzo circa di sperimentazione nei laboratori del dipartimento di scienze agroalimentari, ambientali e animali dell’Università di Udine.

Veggie ha l’aspetto e le caratteristiche organolettiche di un uovo sodo di gallina, ma è interamente prodotto con ingredienti di origine vegetale. Si presenta come un prodotto pronto al consumo, adatto a quanti seguono una dieta vegana, ma anche a persone che soffrono di elevata percentuale di colesterolo nel sangue o ai celiaci, essendo privo di colesterolo e glutine.

È interamente costituito da ingredienti di origine naturale e vegetale, per lo più proteici, in particolare farine di diversi legumi, oli vegetali, un gelificante e un sale speciale. È un prodotto pronto al consumo, da mangiare in insalata o in abbinamento a diverse salse.

Tra polemiche e pareri favorevoli, una cosa è certa: Veggie fa parlare di sé prima ancora di essere messo sul mercato. Le associazioni dei consumatori, in primis Federconsumatori, pensano che non sia opportuno chiamare questo nuovo prodotto “uovo vegano”, soprattutto per non creare confusione e ingannare i consumatori sulle sue reali caratteristiche, in particolare le persone che seguono questo tipo di regime alimentare. È necessario inoltre ricordare e rispettare il recente pronunciamento della Corte di Giustizia europea sul fatto che

i prodotti puramente vegetali non possono, in linea di principio, essere commercializzati con denominazioni, come latte, crema di latte o panna, burro, formaggio e yogurt, che il diritto dell’Unione riserva ai prodotti di origine animale anche se tali denominazioni siano completate da indicazioni esplicative o descrittive che indicano l’origine vegetale del prodotto in questione”.

Tuttavia le giovani inventrici tengono a precisare che “il nome di questo prodotto nasce come un semplice titolo per una ricerca di un esame”. Certamente non era loro intenzione ingannare i futuri acquirenti di Veggie.

Il progetto che ha permesso questa sperimentazione fa parte di un corso universitario durante il quale gli studenti vengono invitati a ideare e realizzare in laboratorio un’innovazione di prodotto alimentare; e sicuramente Veggie lo è!

Emeri Pecile